Che cos’è un Attestato di prestazione Energetica (o certificazione energetica)?

L’Attestato di Prestazione Energetica o  certificazione energetica è l’“etichetta dell’edificio”. Permette di conoscere in modo semplice le prestazioni energetiche dell’edificio, cioè la quantità annua di energia primaria effettivamente consumata o che si prevede possa essere necessaria per soddisfare, con un uso standard dell’immobile i vari bisogni energetici dell’edificio, la climatizzazione invernale e estiva, la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari, la ventilazione e, per il settore terziario, l’illuminazione, gli impianti ascensori e scale mobili.

Quando è obbligatorio averlo?

L’obbligo di dotazione/allegazione dell’APE o certificazione energetica sussiste nei seguenti casi: nuova costruzione e ampliamenti, ristrutturazioni importanti di primo livello, ristrutturazioni importanti di secondo livello, edifici utilizzati da PA e aperti al pubblico con superficie utile superiore ai 250 m2, contratti nuovi o rinnovati Servizio Energia e Servizio Energia Plus, contratti nuovi o rinnovati di gestione degli impianti termici, trasferimento a titolo oneroso, contratti di locazione nuovi o rinnovati.

Per quanto tempo è valido?

La certificazione energetica o APE è idoneo se redatto e asseverato da un Soggetto certificatore e registrato nel Catasto Energetico Edifici Regionale (CEER).
Ai sensi del punto 12.8 del DDUO 2456/2017, l’APE ha validità massima di 10 anni a partire dalla data di registrazione della pratica nel catasto energetico. L’idoneità dell’attestato decade prima dei 10 anni a seguito di interventi che modifichino la prestazione energetica dell’unità immobiliare o nel caso di variazione della destinazione d’uso oppure quando non siano state effettuate le operazioni di controllo di efficienza energetica degli impianti termici dell’edificio.

Chi può redigere, registrare e rilasciare la certificazione energetica (APE)?

Per ottenere una certificazione energetica è necessario rivolgersi ad un Certificatore Energetico ovvero un professionista accreditato e iscritto all’elenco dei certificatori della Lombardia.

Quali sono i passaggi necessari per avere la Certificazione Energetica (A.P.E.)?

Per poter procedere alla redazione dell’APE (certificazione energetica), abbiamo bisogno di richiedere visura catastale e planimetria dell’edificio da certificare. Clicca qui per scaricare il modulo di delega.

Una volta raccolta tutta la documentazione verrà fissato con te il sopralluogo presso l’edificio. Ricorda che il sopralluogo è obbligatorio, diffida da chi ti chiede dati preimpostati e ricorda che un APE (certificazione energetica) non compilato correttamente, quindi senza sopralluogo, può rendere nulla un atto di vendita o di locazione!

Una volta raccolti tutti i dati, sia documentali che di sopralluogo, si procede alla redazione della certificazione energtica ed al relativo deposito presso il Catasto Energetico. Ricordo che se una certificazione energetica (APE) non viene depositata sul Catasto non ha validità!

L’attestato di prestazione energetica sarà pronto entro 5/6 giorni; questo è il tempo necessario per redarre un attestato contenente tutti i requisiti richiesti dalla legge. Una volta pronto sarai contattato per il pagamento e la consegna!

Quanto costa ottenere una Certificazione Energetica (A.P.E.)?

 

Se ha bisogno di una certificazione energetica a Milano e provincia vedi tempi e costi QUI